top of page

Riso rosso fermentato per il controllo del colesterolo: è sicuro?

Aggiornamento: 3 apr

Il riso rosso fermentato è spesso associato al controllo del colesterolo, scopri perché e qual è il suo profilo di sicurezza.


Riso rosso fermentato per il controllo del colesterolo: è sicuro?

Come mantenere livelli adeguati di colesterolo?

Mantenere livelli adeguati di colesterolo nel sangue è cruciale per prevenire lo sviluppo di malattie cardiovascolari, che costituiscono ad oggi una sfida significativa per la salute pubblica. Uno stile di vita sano, che include esercizio fisico regolare e una dieta bilanciata, è un pilastro fondamentale in questo contesto. Tuttavia, talvolta può essere necessario un aiuto in più, come l'assunzione di integratori appositamente formulati per il controllo del profilo lipidico.


Perché il riso rosso fermentato è associato al controllo del colesterolo?

Il riso rosso fermentato è spesso associato al controllo del colesterolo grazie alla produzione di Monacolina K, una molecola nota anche come Lovastatina che ha guadagnato popolarità negli ultimi anni per le sue potenziali proprietà nel controllo dei livelli di colesterolo. Questo principio attivo è utilizzato nella produzione di farmaci statinici, comunemente prescritti per ridurre il colesterolo LDL ("colesterolo cattivo") nel sangue. Di conseguenza, sono stati sviluppati anche numerosi integratori contenenti Monacolina K per supportare la salute cardiovascolare.

Tuttavia, negli ultimi anni sono sorte preoccupazioni riguardo ai potenziali effetti collaterali e alla sicurezza dei consumatori.


Il Regolamento Europeo: le preoccupazioni per il dosaggio della monacolina

Già nel 2018, l'Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA) ha evidenziato potenziali rischi associati all’utilizzo delle molecole bioattive estratte dal riso rosso fermentato a dosaggi elevati e senza supervisione medica, tra cui danni al tessuto muscolare, tossicità epatica e altri disturbi. Queste preoccupazioni hanno portato la Commissione Europea a intervenire con il regolamento (UE) 2022/860, che vieta la vendita senza prescrizione medica di prodotti contenenti Monacolina K in quantità superiori a 3 mg da riso rosso fermentato per singole porzioni per uso giornaliero. Questa normativa mira a regolamentare l'uso di integratori naturali ipocolesterolemizzanti per garantire la sicurezza dei consumatori.


Unipril Colesterolo: I benefici del bergamotto

In risposta a queste restrizioni e alle preoccupazioni emerse, sono stati condotti diversi studi per identificare alternative naturali per gestire i livelli elevati di colesterolo. Un esempio è Unipril Colesterolo, un nutraceutico della linea Biodemia, a base di BPF ® - Bergamot Polyphenolic Fraction ®, Melograno e Arancio, che aiuta a contribuire al mantenimento dei normali livelli di colesterolo e trigliceridi nel sangue.


Unipril Colesterolo


FONTI


466 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page